Sentinella

La scena e’ grosso modo la seguente: d’autunno, un padre che aspetta.

Si capisce che e’ autunno dal cielo ancorato ai palazzi, dagli alberi alla rovescia che portano le foglie ai piedi ed in alto rami che sembrano radici. Si vede che e’ autunno dal colore degli occhi casuali, dalle macchine che passano vicino, dall’odore di pioggia promessa, dai colli nascosti della gente.

Si capisce che e’ un padre dalle mani ancora pronte alla carezza, dai piedi irrequieti di chi e’ pronto a seguire di corsa, dallo sguardo di chi ha cantato a lungo nella notte. Si vede che e’ padre dalla delicata rete intorno agli occhi, dalle spalle abituate al peso, dal passaggio veloce del tempo sui capelli.

Si capisce che aspetta dallo sguardo appeso alle scale dove finisce la strada e comincia una scuola, dal disegno nervoso dei suoi passi, dal suo continuo e lento oscillare tra le foglie cadute e quelle che ancora devono cadere. Si vede che aspetta dalla bocca che attende di parlare e domandare, dal collo gia’ proteso per l’ascolto, dalle mani che frugano pagine, disegni, appunti, promesse.

E’ un padre che colleziona attese come questa, infilate in un filo lungo anni. L’imminente portera’ con se un abbraccio, un come stai sputato tra i sorrisi. Non importa il tempo passsato tra un incontro ed il successivo, il ricongiungimento sanera’ ogni fessura, cicatrice sul tempo e del tempo.

Se li porta sul volto i giorni di assenza, li indossa ormai con cura, hanno dato forma al bianco della sua barba. Il dolore e’ sopito, nuova felicita’ ha scompigliato i capelli, dato vita ai piedi ed alle mani, riportato lo sguardo sul reale, a volte.

Rimangono le ore ad aspettare mani consuete non piu’ sue. Ore in piedi, turni di guardia a immaginare e ricordare che in fondo e’ la stessa cosa. Sentinella mai stanca, come gli alberi che ogni tanto disegna.

Non e’ una scena particolare; d’autunno, un padre che aspetta.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s