Primi segni

Sono contento che Anna Wislawa abbia preso in mano il suo primo gesso. Le auguro di continuare a scrivere con tratto incerto, di provare come me il gusto delle parole che si formano sotto le dita, la matematica sgretolarsi e farsi polvere. Le auguro che il bordo della lavagna non sia mai confine inviolabile, le auguro la consapevolezza che si puo’ e si deve scrivere oltre, sui muri. I segni dove non si deve siano la sua firma.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s