Messaggio a reti unificate

Per i rappresentanti di Istituto

Per conoscenza a tutti gli studenti e le studentesse di quinta del Liceo, al Dirigente Scolastico, ai Vicari, a Rosy del bar, al personale dell’URP, al personale del GULP, uno SLURP personale, a tutti gli interessati, interessanti e passanti per caso, al Presidente del Consiglio, un consiglio al Presidente, per conoscenza a chi conosce o disconosce o riconosce, per riconoscenza a tutti, a Sheev Palpatine, a Kahan ed alla sua ira, a chi ha passato il test della Kobayashi Maru, a Kobayashi ed a Maru, al teorema di Cauchy che povero sta in mezzo a Rolle e Lagrange e nessuno se lo fila.

Cari studenti e care studentesse del Liceo Marinelli, come qualcuno di voi sa quest’anno sono costretto per motivi personali a declinare il vostro gentile invito al ballo di fine anno in palestra che si terra’ venerdi. Da quando insegno in questo Liceo non ne ho perso uno, dove si mangia io sono sempre il primo ad arrivare e l’ultimo ad andare via. Purtroppo quest’anno non potro’ partecipare e vi scrivo queste due righe per scusarmi, prima di tutto. Ho parlato nel pomeriggio con il Presidente del Consiglio e con il Presidente della Repubblica e, sentito il parere della Consulta, abbiamo deciso di non annullare l’evento a causa della mia assenza. Il lato positivo e che possiamo evitare l’imbarazzante momento in cui voi studenti mi venite a prendere per ballare, io faccio finta di resistere, poi cedo e mi metto a ballare ed a quel punto tutti i canoni estetici e coreografici del mondo occidentale vengono in qualche modo ridefiniti, dall’orso Balu’ in poi. Altro lato positivo: ci sara’ piu’ cibo per voi. Avevo anche pensato di mandarvi un videomessaggio tipo da una grotta in stile Bin Laden, ma ci sono troppi droni in giro di questi tempi, quindi ho desistito.

Soprattutto ci tengo a sottolineare che la mia assenza non dipende da voi, siete, indistintamente, la compagnia migliore per una serata danzante che si possa sperare (lo dico sulla base del fatto che non vi ho mai visti ballare e che voi non avete mai visto ballare me).

Colgo l’occasione per augurare buona vita a tutti i ragazzi e le ragazze di quinta che tra qualche settimana (lo so, state toccando ferro nella migliore delle ipotesi) lasceranno il Liceo. Purtroppo non sono riuscito a conoscervi tutti ed in modo approfondito come avreste meritato, da quel poco che ho visto siete pero’ persone che riaccendono la mia fiducia per il futuro dell’umanita’ (ora si che dovreste toccare ferro).

Mi sono dilungato anche troppo, buona festa venerdi sera e mangiate un pezzo di qualcosa (possibilmente cibo) anche per me.

Un caro saluto, quello con la barba.

Advertisements

One thought on “Messaggio a reti unificate

  1. Ammazza professo’ sei na sola. E vatte a fa’ du salti su..dai che se famo du spaghi

    Studentessa romana

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s