Lettera dal bordo della notte

Caro Francesco

stasera il vuoto della tua stanza e’ rumoroso e non mi fa dormire. Continuo a controllare il letto, rimane ordinato e rifatto. I giocattoli sono al loro posto, persino il lego e’ chiuso nella scatola di legno che ti ho regalato invece di essere sparso in giochi casuali sul pavimento. Provo ad uscire dalla camera, mi invento impegni inutili, poi torno e nulla e’ cambiato. E’ una notte lunga, e’ una notte piena di rumori inventati per non cedere al sonno. Avresti dovuto dormire qui, avrei dovuto vederti assonnato, avrei dovuto svegliarti domani mattina al suono di un nuovo buongiorno. Invece la luce rimane spenta ed il bicchiere d’acqua per la notte e’ rimasto sulla mia scrivania invece che sul tuo comodino. Provo a contare tutti gli errori che ho fatto per dormire, come fossero pecore. Io il pastore. L’aritmetica della colpa non funziona, continuo a controllare il tuo letto fino a domani mattina, fino a quando mi inventero’ di vederlo muoversi, di sentire il mio nome sussurrato da sotto le lenzuola come quando il tuo universo aveva la mia forma. Aspetto, non ho fretta, te l’ho detto stasera prima di lasciarti con gli occhi puliti: abbiamo una vita di singoli momenti da passare insieme. Non stanotte.

Advertisements

3 thoughts on “Lettera dal bordo della notte

  1. Mettere un “mi piace” ad u post così lo trovo un controsenso. Bellissimo e terribile. Vero o inventato che sia. Ho dovuto leggermi le 31 tesine per allentare il groppo alla gola.

    • Trovo tu abbia assolutamente ragione…Ho pensato la stessa identica cosa mentre cliccavo, perchè nelle parole si legge sofferenza, ricerca e solitudine….ma allo stesso tempo è bellissimo…non lo so è strano, ma mi ha fatto venire voglia di leggermi praticamente tutto il blog…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s