Lettera ad una studentessa incontrata per caso

Carissima

ti scrivo poche righe dal bordo di un pomeriggio casuale passato, come molti altri, ad arrancare dietro la vita. I ibri hanno visto il nostro incontro casuale, distratti per un attimo sui loro scaffali dal tuo "Buongiorno prof" e dal mio sussurrato "Non ricordo". Anni seprarano i tuoi piedi dalle scale che ogni mattina salgo distrattamente, anni in cui ho dimenticato il tuo volto, la tua voce, il tuo camminare. Non sono stato tuo insegnante, lo dici a parziale risarcimento della mia dimenticanza, come a volermi scusare. Ma ci saremo incontrati ad un caffe’ rubato alla campanella, in qualche aula sporca di gesso ed umanita’, davanti alla matematica che cosi’ rapidamente sto perdendo. Sei felice della tua vita, anche se vorresti cambiare tutto, la tua eta’ lo merita e lo esige. Guardi sempre i miei disegni, cosa che neppure io faccio piu’. Mi chiedi come sto, non ho tempo per parlarti dei miei errori, di ogni singolo abisso, della mia rinascita. Stanco, ma sereno, questo vorrei dirti. Mi limito ad un sorriso stupido, in soccorso i libri, il tempo ristretto, i vari "devo scappare" ed i tanti e troppi "sono felice di averti rivista". Gli studenti e le studentesse non invecchiano mai, nella mia memoria rimangono sospesi in un tempo indefinito, eternamente seduti al loro banco mentre io sgretolo gli anni ed il gesso in piedi ad una lavagna che non riesco piu’ bene a pulire. Ti scrivo queste poche righe dal bordo di una sera distinta per chiederti scusa, avrei voluto sapere di piu’, avrei dovuto cercarvi di piu’.

Cordiali saluti, prof.

Advertisements

One thought on “Lettera ad una studentessa incontrata per caso

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s