Un passo indietro

Il corridoio misura venti passi. Cinque per cinque la cucina, camera tua non so. La notte mi regala questo privilegio, il poter misurare silenziosamente gli spazi da riempire con il mio tempo. Spero tu stia dormendo nell’altro tuo luogo, un orso si stoffa a guardia dei tuoi occhi chiusi, sogni che ti facciano sorridere al mattino senza quasi ricordarli. L’unica cosa che non mi riesce misurare e’ la distanza da te, ogni volta che ci provo rimango un passo indietro.

Advertisements

One thought on “Un passo indietro

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s